Compliance rifiuti sanitari | Scudomed

Compliance rifiuti sanitari

Scudomed, contribuisce a prevenire emergenze e rischi provenienti dalla mala-gestione dei rifiuti sanitari e a favorire una corretta e regolare applicazione dei dettati normativi, mediante la informazione e formazione di tutte le componenti ospedaliere.

La gestione dei rifiuti sanitari è normata dal DPR n. 254/2003 (G.U. 211/2003), rappresenta il Regolamento attuativo del Decreto Legislativo 22/1997 per garantire elevati livelli di tutela dell’ambiente e della salute pubblica, nonché, per garantire costanti ed efficaci operazioni di controllo.

Le autorità competenti e le strutture sanitarie adottano iniziative dirette a favorire in via prioritaria la prevenzione e la riduzione della produzione dei rifiuti.

In particolar modo i rifiuti sanitari devono essere gestiti in maniera da diminuirne la pericolosità, da favorirne il reimpiego -il riciclaggio e il recupero-, oltre che da ottimizzarne la raccolta, il trasporto e lo smaltimento (Art. 1).

I rischi connessi alla gestione dei suddetti rifiuti sono numerosi e occuparsene risulta di elevata emergenza.

A tale fine devono essere incentivati e promossi:

  1. a) corsi di formazione del personale delle strutture sanitarie sulla corretta gestione dei rifiuti sanitari, soprattutto per minimizzare il contatto di materiali non infetti con potenziali fonti infettive e, quindi, ridurre la produzione di rifiuti a rischio infettivo;
  2. b) attività di raccolta differenziata dei rifiuti sanitari assimilati agli urbani prodotti dalle strutture sanitarie.